Axis Communications è stata fondata ufficialmente nel 1984 da Mikael Karlsson, Martin Gren e Keith Bloodworth. L'anno prima, Martin Gren e Mikael Karlsson avevano fondato la società Gren & Karlsson Firmware, che offriva servizi di consulenza nel settore informatico in Svezia.

Nel 1984, dopo l'incontro con Keith Bloodworth, i tre imprenditori hanno fondato Axis. Con la sua esperienza in campo tecnologico e un modello di vendita indiretta a due livelli, nei primi anni '90 Axis è riuscita ad ampliare le sue operazioni dedicandosi anche ai server di stampa e al protocollo TCP/IP nelle reti locali. Nel 1987, Axis esportava il 95% della sua produzione e si espandeva rapidamente fino a diventare la seconda azienda mondiale, prima nella connettività per stampanti IBM e poi nella stampa di rete.

Fin dal 1984, Axis è sempre rimasta fedele alla stessa idea di business, che le ha permesso di diventare l'azienda leader mondiale nelle telecamere di rete e nei codificatori video. Oggi, Axis occupa una posizione preminente nello sviluppo e nelle vendite del video di rete e offre un'ampia gamma di prodotti, agevolando la transizione dalle soluzioni analogiche a quelle digitali.

1996 La prima telecamera di rete al mondo

Mentre il concetto di "tutto accessibile in rete" prendeva piede, Axis ha presentato la prima telecamera di rete al mondo, AXIS 200. Sviluppata da Martin Gren e Carl-Axel Alm, la telecamera era dotata di un server web integrato, consentendo la visione dei filmati in remoto da qualsiasi browser indipendentemente dall'ubicazione. Inizialmente, la telecamera era stata pensata per il monitoraggio remoto.

Ai tempi, l'applicazione del prodotto era piuttosto limitata e non era ancora adatta per la tradizionale sorveglianza. Tuttavia, l'ulteriore sviluppo e l'uso della tecnologia ASIC l'hanno trasformata in un prodotto che ha cambiato radicalmente la videosorveglianza, con il passaggio dalle tecnologie analogiche alle moderne strutture di rete. Altrettanto importante è stata la decisione di Axis di mantenere il suo modello di vendita indiretta, rivoluzionando il settore della TVCC.

Axis ha continuato a estendere la connettività IP ad altri tipi di hardware. Tra questi, il primo codificatore video (1998), che poteva essere facilmente integrato nei sistemi TVCC analogici esistenti. I codificatori video permettono di sfruttare più a lungo le telecamere analogiche e possono essere facilmente inseriti in un sistema di telecamere di rete.

Un importante traguardo è stato l'introduzione della telecamera di rete più famosa al mondo: il modello AXIS 2100, che è rimasto al primo posto per cinque anni consecutivi!

Gli investimenti in questi settori e nell'espansione geografica sono stati alimentati dalla quotazione della società alla borsa di Stoccolma (2000).

Nel 2002, l'azienda ha assistito al declino dei server di stampa e si è concentrata sul video di rete, in cui era diventata la numero 1 al mondo grazie all'introduzione di molti prodotti di successo, al suo modello di business e a diverse innovazioni. In questo periodo, Axis è diventata una società di caratura internazionale, con uffici e partner in tutto il mondo.

Nel 2003, Axis ha cessato la produzione dei server di archiviazione in rete, vista la minore domanda di dispositivi di archiviazione ottica condivisa e la poca propensione del mercato ai sistemi NAS (Network Attached Storage) per l'archiviazione diretta. Pertanto, si è concentrata sul video e sulla stampa di rete.

In questo periodo, Axis si era già trasformata da un'azienda specializzata in connettività in leader mondiale nel video di rete. Nel settore della sicurezza, Axis guidava la transizione dai sistemi analogici a quelli digitali, processo tuttora in corso. Axis è diventata l'azienda leader di riferimento nel video di rete grazie alla capacità di sviluppare importanti tecnologie e prodotti per la connettività, ma anche per una rete di vendita capillare e partnership strategiche.

Puntare sul formato HDTV è uno dei fattori che ha agevolato il passaggio dalla videosorveglianza analogica a quella digitale: una qualità d'immagine superiore ha infatti semplificato la vita agli operatori nel settore della sicurezza.

Nel 2013 Axis entra nel mercato del controllo degli accessi fisici con il lancio di AXIS A1001 Network Door Controller, il primo sistema della categoria basato su IP aperto e non proprietario con software web integrato.

Poiché esiste un forte legame tra il controllo degli accessi fisici e la videosorveglianza, offrire un prodotto di questo tipo rappresenta una scelta commerciale quasi obbligata per Axis, che integra la sua gamma di prodotti innovativi. Inizialmente, Axis introduce la soluzione solo sul mercato americano perché è uno dei primi ad aver adottato la tecnologia video di rete e offre grandi opportunità commerciali nel controllo degli accessi fisici.

Durante l'anno, il fondatore di Axis, Martin Gren, viene premiato dalla Società Patriottica Reale svedese con la Medaglia per l'Imprenditoria, aggiudicandosi anche l'Outstanding Contribution Award alla fiera internazionale IFSEC. Bodil Sonesson, vicepresidente vendite globale, è invece premiata come Donna dell'anno dal Women's Security Council. Inoltre, Axis è stata votata "Best Place to Work" dal Boston Business Journal.

Axis, leader mondiale nel video di rete, continua a promuovere standard aperti e a guidare l'evoluzione del video di rete nell'ambito della sicurezza. I prodotti e le soluzioni video di rete Axis sono utilizzati in un'ampia varietà di settori, come punti vendita, trasporti, istituti scolastici e sanitari, edifici pubblici, stabilimenti industriali, banche e istituti finanziari.

Oggi, Axis apre la strada a un mondo più intelligente e sicuro e ha una presenza a livello globale, con uffici di vendita in tutti i continenti. Axis è alla guida del settore grazie al continuo sviluppo di prodotti innovativi e basati su piattaforma aperta, offrendo ai clienti la massima qualità grazie a una rete di partner globale. Axis ha stretto collaborazioni a lungo termine con i propri partner e fornisce loro conoscenze e prodotti di rete innovativi per mercati nuovi e già consolidati.